Cronaca & Attualità

Cologna Veneta, paura per un incendio divampato nel deposito di un’azienda di onoranze funebri

Paura a Cologna Veneta a causa di un violento incendio. Ieri sera, intorno alle 19.45, i Vigili del fuoco sono intervenuti in via Predicale per domare le fiamme che sono divampate all’interno dell’azienda di onoranze funebri Barbieri. Sul posto sono arrivate delle squadre provenienti dalle caserme di Legnago, Lonigo, Caldiero e Verona; i ventidue agenti accorsi sul luogo del rogo hanno utilizzato tre autopompe, due autobotti e un’autoscala.

I pompieri, coadiuvati dal funzionario di guardia, hanno tempestivamente dato il via alle operazioni di spegnimento della struttura adibita a magazzino. In totale sono bruciate cinquanta bare, quattro furgoni, due frigoriferi e altro materiale depositato all’interno della struttura; a causa delle fiamme, inoltre, è collassato il tetto.

Guarda la galleria fotografica

Le operazioni di spegnimento e bonifica di tutta l’area da parte degli operatori sono proseguite per tutta la notte. Secondo le prime ricostruzioni Marco Moretti, il titolare della ditta Barbieri, dopo essere stato avvertito dell’incendio scoppiato nel magazzino da alcuni vicini, ha provato a salvare ciò che poteva.

Mentre gli agenti erano stavano domando le fiamme il primo cittadino di Cologna Veneta, Manuel Scalzotto, ha voluto sincerarsi di persona che non ci fossero dei feriti; il rischio era concreto, dato che l’edificio utilizzato come deposito dalle onoranze funebri Barbieri è circondato da parecchie case. Le ragioni all’origine dell’incendio sono al vaglio dei tecnici dei vigili del fuoco (tra le ipotesi più probabili vi è un corto circuito dell’impianto elettrico).

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button