Sociale

La Pro loco di Minerbe, il 24 e 25 aprile, scende in piazza a sostegno del “Telefono azzurro”

La Pro loco di Minerbe scende in piazza per raccogliere fondi a sostegno di bambini e adolescenti che vivono situazioni di disagio, un fenomeno fortemente in crescita negli ultimo dodici mesi segnati dalla pandemia di Covid-19. Sabato 24 e domenica 25 aprile, i volontari dell’associazione saranno impegnati sotto la loggia di piazza IV Novembre, dalle 10 alle 12, con l’iniziativa “Fiori d’azzurro”, promossa a livello nazionale da “Telefono azzurro”. Nello specifico, verranno distribuite piante fiorite di kalanchoe in cambio di contributi destinati a un piano di sviluppo, di ascolto e di intervento in difesa dei diritti delle fasce più giovani della popolazione.

Il sodalizio, da poche settimane diventato Associazione di promozione sociale (Aps), rinnova dunque il suo impegno a favore dei più fragili. In precedenza, i membri della locale sezione della Pro loco si erano infatti distinti per il contributo destinato al fondo solidale del Comune, e per il ruolo da protagonisti avuto nella consegna della spesa porta a porta durante il primo lockdown. Tutto questo in un anno assai difficile, caratterizzato dall’assenza di sagre, di manifestazioni culturali, di eventi in piazza e tra la gente.

«Abbiamo sposato in pieno la storica iniziativa di “Telefono azzurro”», spiega Riccardo Giusti, presidente della Pro Loco minerbese, «che in questa edizione assumerà ancor più significato. Vogliamo, con questo piccolo gesto, ribadire la necessità di una maggiore attenzione nei confronti di bambini e adolescenti, delle loro sofferenze, dei loro bisogni, soprattutto nelle nostre piccole comunità. Sono fasce d’età molto spesso dimenticate, ma che rappresentano i fiori più belli della società del domani».

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button