Politica

Casaleone, minoranza all’attacco di sindaco e Giunta sul mancato aiuto alle imprese

Il gruppo consiliare “Casaleone Viva”, formato dalle consigliere Marica Faben (capogruppo), Nicoletta Tosco, Giada Berardo e Laura Zamperlin, espressione della minoranza in municipio, va all’attacco del sindaco Andrea Gennari e della sua Giunta sul tema degli aiuti alle piccole e medie imprese più colpite dalla pandemia.

In un post pubblicato sulla pagina Facebook del gruppo, viene contestato il fatto che, a fronte di un “tesoretto” di circa 600mila euro, emerso dall’approvazione del rendiconto comunale 2020, l’Amministrazione comunale abbia ritenuto di non stanziare nemmeno una parte di quei fondi per aiutare quelle imprese locali che sono state più danneggiate dalla pandemia. A differenza – si evidenzia nel post – di quanto avvenuto in altri Comuni limitrofi, che hanno invece adottato questa modalità per andare incontro alle necessità dei piccoli imprenditori locali.

Come, ad esempio, il comune di Villa Bartolomea che, con l’approvazione del Bilancio di previsione, ha deciso di stanziare la cifra di 50mila euro a favore delle piccole e medie imprese locali, operanti nei settori più danneggiati.

O il Comune di Legnago, che ha accolto la proposta di alcune associazioni di categoria (Confcommercio, Assoimprese e Casartigiani), e stanziato 300mila euro di contributi a fondo perduto a favore di micro-imprese e lavoratori autonomi, iscritti alla Camera di Commercio, operanti nei settori del commercio, dello spettacolo, dell’artigianato e dei servizi colpiti dalla crisi economica in conseguenza dell’emergenza sanitaria.

Sulla stessa lunghezza d’onda, con un’analoga decisione, si è collocata anche l’amministrazione comunale di Cerea, guidata dal sindaco Marco Franzoni.

«Sarebbe stato un bel gesto di attenzione anche da parte dell’amministrazione di Casaleone guardare alle piccole imprese e attività che hanno subìto il maggior danno. A maggior ragione visto il grande avanzo», concludono le consigliere di “Casaleone Viva” nel post.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button