Sport

Volley, trionfa Cerea, che va in B1. Ma per lo Spakka non è ancora finita

Sarà l’Isuzu Pallavolo Cerea, l’anno prossimo, a disputare il campionato di Serie B1. Sono state, infatti, le ragazze di coach Alberto Valente ad aggiudicarsi la finale promozione, tutta marcata Pianura veronese, dei play-off del campionato femminile di B2. A farne le spese, le “cugine” dello Spakka Volley, che hanno venduto cara la pelle per cercare di superare le avversarie, aggiudicandosi la promozione. Una missione che aveva l’aria dell’impresa, visto il netto 3-0 con cui le ceretane si erano imposte nella gara d’andata, al Palasanvito.

Ma la squadra allenata da Simone Pollini ha reagito alla grande e, tra le mura amiche, ha conseguito il medesimo risultato, riportando la sfida in perfetta parità. Un traguardo clamoroso, che però ha richiesto un dispendio di energie psico-fisiche non indifferente che, alla fine, ha fatto la differenza. Perché, a quel punto, per designare la squadra vincitrice si è dovuto ricorrere al “golden set”, che le “spakka girls” hanno affrontato con la spia della benzina che lampeggiava rosso acceso. E, non a caso, Cerea a un certo punto si porta sul 14-4. Fallisce quattro match-ball, ma alla fine la chiude.

L’inizio è un punto a punto fino al 21-21, con le due squadre ad alternarsi in testa con massimo due lunghezze di vantaggio. Un muro di Coscia, un attacco errato di Tollini, un attacco vincente di Fedrizzi firmano il 24-21 per lo Spakka, che poi chiude sul 25-22.

Nel secondo parziale, le padrone di casa allungano subito 8-4, 13-8, 21-15, per poi rilassarsi nel finale di set anche merito del Cerea che pesca dalla panchina dei buoni cambi e accorcia prima 23-20 e poi addirittura impatta sul 23-23. Permunian con una fast firma il 24-23, e Coscia nell’azione successiva mura Tamassia per il 25-23, che porta lo Spakka sul 2-0.

Nel terzo set, le biancorosse di Villa Bartolomea partono come un treno: 6-0 e 13-4, con Cerea che sembra inerme. In un niente finisce 25-14: 3-0 per le ragazze di Pollini, che pareggia il risultato dell’andata e mande le due squadre al “golden set”.

Cerea ritrova le ultime forze e parte avanti 1-4, con lo Spakka che si scioglie in un concentrato di errori. Si cambia campo sul 4-8, con Cerea che arriva facile sul 4-14 con ben dieci match point per la B1. Ne fallisce quattro, come si diceva, prima che Venturini chiuda la partita sull’8-15.

Festa tra le rossonere ceretane (con cui si è congratulata pubblicamente anche l’Amministrazione comunale, con un post su Facebook), e delusione per le “spakka girls”, come comprensibile. Anche se per la compagine di Villa Bartolomea non tutto è perduto.

La formula del campionato, infatti, prevede che le 12 seconde classificate d’Italia disputino un altro turno con accoppiamenti in base alla classifica avulsa dei play-off. Quindi per lo Spakka c’è un altro turno, che significa ancora due partite che possono valere comunque la promozione.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button