Salute

Sul sito dell’Aulss 9 è disponibile un modulo per segnalare errori che impediscono il rilascio del green pass

Un nuovo aiuto, da parte dell’Aulss 9 Scaligera, per tutti gli utenti che intendono richiedere la Certificazione verde Covid-19, unanimemente ribattezzata “Green pass”, generata e rilasciata dal Ministero della Salute. Sul sito dell’Ulss 9, al link www.aulss9.veneto.it/index.cfm?action=mys.page&content_id=1967, sono disponibili le indicazioni per l’assistenza in materia di Certificazione verde Covid-19 e Digital green certificate, con i riferimenti al call center (numero verde 800912491, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) e all’indirizzo mail dedicato cittadini@dgc.gov.it.

Coloro che non hanno ricevuto via sms il codice per l’attivazione (authcode) possono richiederlo al numero 1500, oppure compilando i vari campi presenti nella pagina raggiungibile all’indirizzo web www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth. Il Ministero della Salute ha dedicato alla Certificazione verde il sito www.dgc.gov.it/web/ (con le relative faq).

Per gli utenti è utile anche consultare il Fascicolo sanitario elettronico regionale, per verificare la registrazione delle vaccinazioni eseguite e dei referti dei tamponi effettuati nelle strutture della Regione del Veneto. In caso di incongruenze nel Fascicolo sanitario elettronico, l’Ulss 9 ha messo a disposizione un modulo da compilare per le opportune verifiche, da compilare e inviare alla stessa azienda socio-sanitaria.

Le eventuali modifiche eseguite non determinano l’immediata emissione del Green pass; saranno infatti inviate al Ministero della Salute, che è responsabile dell’emissione del Green Pass. Non è possibile effettuare la richiesta richiesta se non è stato eseguito tampone, ma solo un esame sierologico, oppure se è stato somministrato il vaccino sperimentale Reithera o vaccini non approvati dall’Ema (cioè diversi da Pfizer, Moderna, Astrazeneca, Janssen).

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button