Cronaca & Attualità

Oppeano, tramite gara è stata scelta la ditta che si occuperà della ristorazione scolastica alla primaria di Vallese

Il Comune di Oppeano, nelle scorse ore, ha reso noto che il servizio di ristorazione scolastica alla scuola primaria di Vallese è stato affidato – tramite gara – alla ditta Euroristorazione Srl di Torri di Quartesolo (VI), che propone un costo di 4,73 euro a pasto rispetto all’importo a base di gara di 4,80 euro a pasto.

Sostanzialmente, la spesa complessiva è pari a 529.760 euro (oltre agli oneri per la sicurezza, che ammontano a 5.800 euro), iva esclusa; la basa d’asta della gara era di 648.804 euro. La refezione scolastica alla scuola primaria di Vallese viene affidata a questa ditta esterna per gli anni scolastici 2021/2022, 2022/2023, 2023/2024 e 2024/2025.

«La gestione della mensa comporta una grande responsabilità», affermano congiuntamente il sindaco Pierluigi Giaretta e l’assessore delegato Emanuela Bissoli. «Agli alunni e alle famiglie», spiegano, «vanno garantiti pasti ineccepibili sotto l’aspetto igienico-nutrizionale e qualitativo. Allo stesso tempo la refezione ha un importante ruolo di promozione di un’alimentazione corretta ed equilibrata», spiegano congiuntamente il sindaco Pierluigi Giaretta e l’assessore delegato Emanuela Bissoli.

«Il servizio di refezione scolastica consente anche l’effettivo soddisfacimento del diritto allo studio degli alunni e rientra a tutti gli effetti nell’ambito del tempo scolastico. Rappresenta, infatti, un momento formativo ed educativo di promozione delle corrette abitudini alimentari e scelte nutrizionali, e della conoscenza della varietà degli alimenti e uno spazio di socializzazione dove vivere il pranzo come momento piacevole della giornata», aggiunge l’assessore Bissoli.

Gli alunni appartenenti fascia d’età che va dai 6 ai 10 anni pranzano alla mensa scolastica della primaria di Vallese dal lunedì al venerdì, nei giorni di frequenza della scuola. La base d’importo per la gara è stata calcolata sul numero presunto dei pasti per ciascun anno scolastico, che sono circa 28mila.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button