Cronaca & Attualità

Legnago, il sindaco vieta il consumo di bevande alcoliche sul suolo pubblico

Il sindaco Graziano Lorenzetti, in considerazione del prolungamento dello stato d’emergenza fino al 31 marzo 2022, ha firmato un’ordinanza che vieta il consumo di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione su suolo pubblico per prevenire assembramenti ed evitare il contagio da Covid-19. In particolare, il divieto sarà applicato tutti i giorni dalle 18 alle 5 del giorno successivo, fino al 31 marzo 2022, fatti salvi eventuali successivi provvedimenti, in considerazione dell’evolversi della diffusione epidemiologica del virus.

E’ vietata la consumazione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione, su area pubblica o privata ad uso pubblico compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico, ad eccezione delle aree esterne di pertinenza degli esercizi commerciali appositamente attrezzate.

Il mancato rispetto dell’ordinanza sarà punibile con sanzione amministrativa pecuniaria che va dai 400 ai mille euro (pagamento con riduzione del 30 per cento entro 5 giorni euro 280,00) e la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni.

«Rilevato – asserisce il primo cittadino – che gran parte della popolazione giovanile risulta ancora non vaccinata, e pertanto a rischio di contagio; e che nei mesi precedenti, si sono verificati assembramenti di persone in violazione alle norme di prevenzione da Covid-19 sia in tema di rispetto della distanza interpersonale, sia sul corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale, ho deciso di emanare questa ordinanza. Il corpo di Polizia locale di Legnago e tutte le forze di Polizia sono incaricati della sorveglianza e applicazione del presente provvedimento».

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button