il Pagellone

Legnago, “il Pagellone” del Consiglio comunale del 28 marzo 2022

Non una seduta consiliare di quelle da elmetto in testa, ma anche stavolta qualcosa di accattivante lo si è potuto cogliere…

Daniela De Grandis – 7: Quando parla lei, raramente qualcuno si permette di interromperla. Non perché la temano, ma perché è un piacere ascoltarla, nella sua chiarezza espositiva. E, non a caso, sui punti di sua competenza non ci si dilunga mai troppo, basta la sua parola. CRISTALLINA

Diego Porfido – 6/7: Battagliero, indovina anche qualche battuta “vecchio stile”. Sembra stia tornando in forma, anche perché ormai siamo in piena seconda metà mandato, e bisogna costruire per il futuro. RIVITALIZZATO

Cinzia Moretti – 6.5: Sa che sarà chiamata in causa, e non si fa trovare impreparata. Discorso scritto, e letto con calma, tranquillità e in maniera sensata. Ben fatto! ESSENZIALE

Paolo Longhi – 6.5: Un presidente molto più tranquillo e rilassato rispetto alla volta precedente, è bravo a fermare sul nascere qualunque piccola avvisaglia di “caciara” e, nel finale, riesce a mettere su un simpatico siparietto sull’abuso dei social di alcuni consiglieri. RILASSATO

Angelo Guarino – 5.5: Sempre penalizzato dal collegamento via remoto (quando potremo finalmente riaverlo in aula?!), anche stavolta si fa prendere la mano con qualche “parolina” di quelle che, in un’aula consiliare, non ci stanno mai bene… LUCIGNOLOSO

Silvia Baraldi – 5.5: A differenza di Longhi, lei pare un po’ nervosetta, tanto da beccarsi un richiamo ufficiale dopo qualche intemperanza di troppo. A noi piace di più in versione tigre charmosa, che dobermann… ACCIGLIATA

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button