Eventi

La “Fiera della polenta” di Vigasio prosegue sino a domenica 30 ottobre

La 24a edizione della “Fiera della polenta” di Vigasio, inizialmente programmata dal 6 al 23 ottobre, è stata prolungata sino a domenica 30 ottobre, raggiungendo così una durata di 25 giorni come nel periodo pre-pandemia.

«Abbiamo preso questa decisione, assieme alle associazioni e ai collaboratori, soprattutto per dare la possibilità a tutti di poter visitare quella che abbiamo definito con orgoglio la più grande Fiera gastronomica d’Italia», spiega Umberto Panarotto, presidente di Vigasio Eventi ed organizzatore della manifestazione.

«Dopo due anni di sosta», confida, «eravamo fiduciosi in una risposta positiva da parte dei visitatori, ma l’affluenza – come ho già detto nei giorni scorsi – ha superato tutte le aspettative. Ci è sembrato quindi giusto, ai 18 giorni già programmati, aggiungerne altri 7, considerata la crescente richiesta di chi non ha potuto essere finora presente perché magari proveniente anche da fuori Regione».

«Tra i motivi del successo della kermesse sicuramente va annoverata la possibilità di degustare oltre cento pietanze, per cui sono molti coloro che vengono a Vigasio per assaggiare ogni volta piatti diversi», sottolinea Panarotto.

Una prolungamento di una settimana reso possibile innanzitutto grazie alla disponibilità delle 12 cucine, con il coinvolgimento di un centinaio di addetti, oltre che dell’Amministrazione comunale che ha concesso nuovamente l’uso degli spazi.

«Davanti ad un afflusso così importante, e non solo nei fine settimana, abbiamo preso in considerazione questa opportunità fornendo subito il via libera», commenta il sindaco Eddi Tosi. «Di questo», afferma il primo cittadino, «devo ringraziare innanzitutto le associazioni sportive, che solitamente utilizzano la struttura centrale per gli allenamenti, spostati per una settimana nell’adiacente palazzetto dello sport. E poi tutte le associazioni, volontari, personale preposto, che hanno risposto in maniera positiva davanti all’opportunità di tenere aperto fino al 30 ottobre. Il riscontro di presenze nelle prime due settimane è stato eccezionale, ed anche gli stessi espositori hanno confermato la loro presenza per questi ulteriori sette giorni considerato appunto l’afflusso record».

Tra le novità proposte questa settimana dalla cucine meritano di essere segnalati i tortellini di Valeggio, eccellenza del territorio, la frittura di pesce, i tortelli, il formaggio asiago Dop, i funghi porcini e il bollito con la pearà. I visitatori continueranno ad avere l’opportunità di acquistare la polenta autoctona, un prodotto di alta qualità senza alcun trattamento né manipolazione, che sarà disponibile alle casse.

Per quanto riguarda gli spettacoli, tutti ad ingresso libero, a quelli già programmati se ne aggiungono altri due: venerdì 28 ottobre troverà spazio la serata disco anni ‘80 e ‘90 con Dj Pietro, mentre domenica 30 ottobre, alle 21.30, andrà in scena gran finale con il ritorno del Drag Queen Show (che in occasione della precedente esibizione ha fatto registrare il tutto esaurito).

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button