Sport

Il Legnago Salus sfida la Luparense per l’ultima gara in casa del 2022

Si gioca domani, anticipata rispetto alla naturale collocazione domenicale, l’ultima gara casalinga del 2022 del Legnago Salus, che al “Mario Sandrini” ospiterà la Luparense. I padovani, famosi soprattutto per i numerosi successi ottenuti nel calcio a 5, sono tra le formazioni che quest’estate partivano con i favori del pronostico, visti gli importanti investimenti sul mercato e in panchina, con l’ingaggio di Mauro Zironelli, allenatore da tempo abituato al professionismo.

Contro la squadra di San Martino di Lupari, i ragazzi di mister Massimo Donati hanno già giocato in agosto, nel primo turno di Coppa Italia di Serie D, imponendosi per 2-0 grazie alle reti di capitan Rocco e di Boubacarr Sambou, bomber della competizione con quattro reti in tre apparizioni.

Un risultato che aveva fatto clamore, date appunto le aspettative della società patavina, che in classifica è a due punti di distacco dal Legnago e sta vivendo una fase interlocutoria, , con una sola vittoria nelle ultime sei giornate, un bel 4-2 interno contro il Campodarsego. Per il resto, una sconfitta a Bolzano per 3-2 e quattro pareggi con Cartigliano e Dolomiti Bellunesi in casa, e con Mestre ed Este in trasferta.

Ma proprio perché ultimamente i risultati dell’avversario non sono dei migliori, il Legnago dovrà tenere le antenne dritte, che gli ospiti si presenteranno al “Sandrini” in cerca del colpaccio anche perché, con l’attuale classifica ancora più corta rispetto alle scorse settimane, bastano davvero un paio di risultati e di incastri giusti per volare.

Come dimostrano proprio i biancazzurri, che in sei giornate sono passati dalla zona play-out al secondo posto in classifica, con sole tre lunghezze di distacco dalla Virtus Bolzano capolista.

Per consolidare il buon momento attuale e non interrompere la striscia positiva, Donati dovrebbe ricorrere alla stessa formazione di domenica scorsa a Montecchio, facendo partire ancora dalla panchina Boris Kouassi e aspettando a lanciare il neoacquisto Alessandro Gatto, arrivato nei giorni scorsi dal Casarano.

Spazio, dunque, a Di Stasio in porta, con davanti una linea difensiva composta da Martino Travaglini, Noce, Gasparetto e Mazzali. La coppia in mediana formata da Casarotti e Baradji, quindi il terzetto di “trequartisti” composto da Sambou, Van Ransbeeck e Zanetti, in appoggio a Rocco come terminale offensivo.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button