Sociale

Undici realtà solidali unite per dare vita a “Reasi”

È nata il 6 febbraio, in stradone Porta Palio a Verona, con un incontro fondativo ospitato nella sede di “Nastro verde”, Reasi, la Rete associativa scaligera. A idearla, sono state undici associazioni del circondario veronese che hanno deciso di dar via ad una struttura di volontariato, rete che ha l’ambizione di fare squadra ed aggregare strutture che operano nel mondo del sociale, il tutto al fine di promuovere il Terzo settore con una forza aggregativa che vuole dare voce a tutti in egual misura, anche alle associazioni più piccole.
Tra le associazioni fondatrici si leggono i nomi di Anas (Associazione nazionale di azione sociale), Anioc (Associazione insigniti con onorificenze cavalleresche), Associazione italiana “Farfalle” che si occupa di valorizzazione bambini “plusdotati”, Associazione Italia verde Aps del settore ambientale e, oltre ad altri, anche l’associazione “Nastro Verde” (associazione nazionale di decorati) che ha ospitato l’assemblea.

Alla guida di Reasi è stato eletto Germano Pistolesi, già presidente della sede Anas di Valeggio, come vicepresidente nominato Giuliano Bissolo, presidente provinciale di Anioc, inoltre Il portavoce regionale di Anas Francesco Bitto si farà anche portavoce dei progetti e delle attività della neonata rete.

Forti del nuovo codice del Terzo settore, che agevola le strutture aggregative, le associazioni che aderiranno alla Reasi acquisiranno vantaggi non indifferenti (promettono dalla rete), ad esempio: avranno a disposizione professionisti per la gestione delle stesse, la possibilità di presentare progetti in “partenariato” ed acquisirne i fondi otre che, per chi ne è sprovvisto, ottenere sostegno al fine di iscriversi al Registro unico del Terzo settore, prerogativa oggi obbligatoria per essere riconosciuto come operatore del mondo del volontariato. A breve sarà attivo un portale con una parte pubblica a tutti ed una parte accessibile solo agli iscritti, spiegano dalla Rete, dove le associazioni potranno attingere informazioni, dati e modulistica per portare avanti le proprie attività.

La Reasi è aperta a tutti gli attori del volontariato infatti potranno chiederne l’iscrizione associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato, fondazioni, le società di mutuo soccorso, associazioni sportive, associazioni di Protezione civile, circoli ricreativi… insomma chi opera senza fini di lucro potrà farne parte ed avere un proprio rappresentante nell’assemblea, organo sovrano della rete. A breve sarà attivo il portale Reasi, ma è già attivo per ottenere informazioni e/o associarsi il numero 366/5258175.

Germano Pistolesi: «Ringrazio chi ha riposto fiducia in me e porterò avanti i progetti e le istanze degli associati con grande impegno, il volontariato scaligero merita grande attenzione e noi faremo il massimo affinché questo avvenga costantemente».

Giuliano Bissolo: «Felice e onorato di ricoprire tale prestigioso incarico in un’associazione composta da persone che svolgono un’attività con amore ricevendo in cambio tante e belle emozioni».

Francesco Bitto: «Le associazioni devono fare rete, aiutarsi e sostenersi, per questo abbiamo pensato a questa struttura mettendo a disposizione di tutti la nostra esperienza nel settore, per far si che l’opera sociale del territorio sia sempre più incisiva».

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button