Sociale

Codice di condotta per l’uso dei dati personali nel SSR della Regione del Veneto

È stato presentato oggi in videoconferenza “Il Codice di condotta per l’uso dei dati personali nel Ssr della Regione del Veneto”. Il Codice, primo in Italia e a livello europeo, è stato elaborato dall’Azienda ULSS 9 Scaligera e dalla Regione del Veneto, con Filomena Polito, e disciplina le modalità attraverso le quali i dati personali e di salute possono essere utilizzati per fini didattici e pubblicazioni scientifiche da parte dei professionisti che operano nelle aziende sanitarie della Regione, dettando le relative regole. Il Regolamento europeo 679 del 2016 o Gdpr ha modificato le norme che gli Enti devono osservare per proteggere i dati personali, chiedendo loro un approccio proattivo e capace di dimostrare le misure adottate per dar seguito alla legge. L’articolo 40 del Gdpr disciplina i codici di condotta, strumenti di autoregolazione che individuano misure di protezione dei dati per specifiche categorie di enti e imprese, la cui elaborazione può contribuire alla corretta applicazione delle norme di legge in funzione delle particolarità dei vari settori di trattamento, precisando e calibrandone gli obblighi. I codici di condotta sono elaborati su base volontaria seguendo le indicazioni delle Linee guida del Comitato Europeo per la protezione dei dati e contribuiscono alla corretta applicazione del Regolamento in funzione delle specificità dei diversi ambiti di trattamento dei dati personali indicando il dettaglio dei comportamenti più appropriati, e sono strumento utile per la responsabilizzazione degli Enti. L’adesione al Codice di condotta è infatti elemento di valutazione per la conformità al Gdpr in caso di verifiche, visto che l’irrogazione di sanzioni da parte dell’Autorità viene valutata tenendo conto anche dell’eventuale adesione a tali strumenti. Sul sito del Garante Privacy sono consultabili due codici di condotta in materia di informazioni commerciali e di crediti al consumo approvati nel 2019, oltre al provvedimento del 2020 con cui ha individuato i requisiti per l’accreditamento degli Organismi di monitoraggio dei codici di condotta del settore privato.
A questi si aggiunge ora quello che è il primo Codice di condotta di interesse della Pubblica Amministrazione e in particolare del Sistema sanitario, approvato lo scorso 14 gennaio 2021. Lo stesso, dopo una serie di interlocuzioni con l’Ufficio del Garante e consultazioni con le rappresentanze regionali degli Ordini dei Medici chirurghi e degli Odontoiatri e Cittadinanzattiva-Tribunale del malato, è stato oggetto di un apposito Provvedimento di autorizzazione dell’Autorità, con il quale ne è stata evidenziata la conformità alla normativa di settore e la validità nazionale. Il Codice, che sarà pubblicato sul sito del Garante Privacy, individua le modalità di elaborazione, mediante tecniche di anonimizzazione e di pseudonimizzazione, di documenti a fini didattici o di pubblicazione scientifica da parte di professionisti sanitari per tesi di laurea, presentazioni a convegni, convention, seminari, position paper, poster scientifici, case study per finalità didattiche e discussione di casi clinici. In sintesi, si tratta di uno strumento strategico nella gestione della compliance, una “autoregolamentazione” fondamentale per rispettare gli obblighi della normativa privacy, e può essere applicato anche da altri Enti rispetto a quelli del Sistema sanitario veneto, formulando apposita richiesta alla Regione. Quest’opportunità consente sia ai professionisti sanitari di migliorare le competenze e la qualità dei servizi, rispettando al contempo la riservatezza dei pazienti, sia alle aziende sanitarie di dimostrare, nel loro processo interno di accountability, la conformità alla disciplina sulla protezione dei dati personali.
È possibile rivedere la digital conference di presentazione, che ha avuto tra i relatori anche componenti dell’autorità Garante Privacy e della Commissione Europea, sul canale Youtube dell’Ulss 9 Scaligera e sul sito www.aulss9.veneto.it.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button