Arte & Cultura

Legnago, una conferenza dedicata alle scuole per celebrare la figura del Milite ignoto

Nel corso delle celebrazioni della “Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze armate”, svoltesi ieri in piazza San Martino, il consigliere comunale Mattia Lorenzetti si è soffermato a lungo sulla figura del Milite ignoto e sul significato simbolico che essa riveste. Al fine di far comprendere la sua importanza anche ai più giovani, l’esponente di Fratelli d’Italia ha annunciato un’iniziativa che vedrà coinvolti gli studenti di due scuole legnaghesi.

«Nel centenario della traslazione e della solenne tumulazione del Milite ignoto nel sacello dell’Altare della Patria» aveva ricordato ieri Lorenzetti, «il Gruppo delle Medaglie d’Oro ha inviato all’Anci una lettera per richiedere la divulgazione, a tutte le amministrazioni comunali, della proposta di attribuzione della cittadinanza onoraria al Milite ignoto. Il giorno 25 marzo 2021, dopo che la maggioranza ha votato in maniera positiva il documento portato in aula consiliare, la città di Legnago ha conferito al “Milite ignoto” la cittadinanza onoraria di Legnago e l’impegno di programmare ulteriori iniziative commemorative. Un doveroso omaggio al suo sacrificio e alla nostra storia».

In collaborazione con l’assessorato alla Cultura ed all’Istruzione, il consigliere comunale ha voluto proporre un incontro dedicato interamente alle scuole, formulando l’invito agli alunni degli istituti superiori a partecipare ad una conferenza che si terrà nella mattinata del 9 novembre. All’iniziativa hanno aderito il liceo “G. Cotta” e l’istituto professionale Enaip.

«Al liceo “G. Cotta” la conferenza si svolgerà nella prima parte della mattinata, e vi prenderanno parte due classi quinte. Per quanto concerne l’Enaip, invece, il convegno si terrà nella seconda parte della mattina, e vi assisteranno due classi terze», afferma Lorenzetti.

«La conferenza sul Milite ignoto», rivela, «sarà tenuta da Emanuele Merlino, che conta svariate collaborazioni con la Rai in ambito storico, con interventi personali e consulenze di ricerca. Vanta inoltre numerose attività dirigenziali e organizzative con biblioteche istituzionali, ed è direttore artistico di convegni, conferenze e concerti culturali. Il relatore spiegherà chi era il Milite ignoto, cosa rappresenta, come nasce l’idea di un monumento per un soldato sconosciuto e perché lo dobbiamo ricordare».

«Colgo l’occasione, come ho già fatto in altre circostanze, per ringraziare il sindaco Graziano Lorenzetti, che detiene l’assessorato alla Cultura, e l’assessore all’Istruzione Orietta Bertolaso, con i quali ho collaborato in sinergia per la realizzazione di tale evento», conclude.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button