Arte & Cultura

Bovolone, il progetto “Nati per leggere” verrà riproposto anche quest’anno

Educare alla lettura è una buona pratica a cui abituare ogni bambino sin da piccolo. Nel recente passato, nell’ambito delle iniziative promosse dall’Amministrazione comunale e della biblioteca civica “Mario Donadoni” con lo scopo di incentivare l’amore per la lettura, ha avuto un buon riscontro il progetto nazionale “Nati per leggere”, che verrà riproposto anche quest’anno.

«Nel voler continuare e ravvivare questa iniziativa si intende proporre un corso finalizzato alla formazione di nuovi volontari per le attività di lettura per i bambini tra gli 0 e i 5 anni», annuncia l’assessore alla Cultura, Emanuele De Santis.

«Il corso di formazione per i nuovi operatori culturali, affidato al Centro per la salute del bambino, ente senza scopi di lucro accreditato al Miur e che porta avanti le proprie iniziative pedagogiche a livello nazionale e internazionale, si terrà in parte online, per un tempo di 6 ore, e in parte in presenza presso l’auditorium della biblioteca civica, per 8 ore di lezione. Esso inizierà nel mese di settembre e sarà completamente gratuito per i partecipanti, i quali riceveranno un attestato di partecipazione al termine delle lezioni», spiega.

«Questa è un’importante iniziativa da non perdere e, anzi, da rilanciare. Proprio nell’ottica di una biblioteca come “piazza del sapere”, uno spazio dove incontrarsi per condividere idee ed educare i bambini e i giovani al piacere della lettura, “Nati per leggere” diventa un’opportunità per la crescita non solo dei nostri piccolo concittadini ma per tutta la nostra comunità di Bovolone», sostiene De Santis.

Chi desidera aderire o ricevere maggiori informazioni può utilizzare i numeri telefonici 045-6995271 e 045-6995265.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button