Arte & Cultura

Domenica al Teatro Salieri di c’è “CenerentoQua, CenerentoLa”

Domenica 4 dicembre, alle 10 e alle 11:30, tornerà al Teatro Salieri il palinsesto a misura di famiglie e, in questo caso, pronto ad accogliere piccolissimi sperimentatori. Definita anche “opera education”, in scena andrà “CenerentoQua, CenerentoLa” con l’attrice Francesca Tripaldi e il fisarmonicista Paolo Camporesi.Uno spettacolo partecipativo di canto, movimento e musica dal vivo, un percorso pedagogico a suon di musica. “CenerentoQua, CenerentoLa” sarà come una gita fuori porta: zaino in spalla, binocolo per guardare lontano e una tenda per riposarsi un po’. Cenerentola tra sassi, pentole, legni, foglie dalle mille forme e infiniti suoni, vivrà tante nuove avventure. Finché dallo zaino di papà Magnifico non spunteranno due sorellastre e Cenerentola scoprirà la gelosia.

Uno spettacolo partecipativo di canto, movimento e musica dal vivo, per famiglie e piccoli curiosi da 0 a 36 mesi. L’ideazione musicale è tratta dall’opera originale di Rossini e ripropone le arie più conosciute, per invitare all’ascolto. L’esperienza nello spazio teatrale promuove la sperimentazione tramite tutti i sensi con colori, forme, materiali e linguaggi pensati per una configurazione scenica a misura anche di neonato.

Il progetto As.Li.Co Opera Baby concentra il racconto sul rapporto genitore-figlio in un momento cruciale per la crescita, la paura di non essere abbastanza, la paura di scomparire. Frangente che può coincidere con l’arrivo di un fratellino o di una sorellina, per impegni lavorativi o personali che assorbono.

Una fase critica che richiede un cambiamento. La fiaba di Cenerentola, come tutte le fiabe, affronta un momento universale. Tutti noi ci siamo sentiti Cenerentola e abbiamo avuto a che fare, per un attimo, con un Don Magnifico, burbero e prepotente. Tra legni, bastoni, fiori e suoni e una musica nuova, Cenerentola spazzerà via la gelosia e scoprirà la sua, personalissima, strada.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button