Cronaca & Attualità

L’associazione “Yanez” scende in piazza per sostenere i rider

Sabato 21 gennaio, dalle 18, l’associazione Yanez organizza un flash mob di sensibilizzazione in Piazza Bra a Verona, chiedendo nuovamente di supportare il progetto della “Casa del Rider”. «Lo sfruttamento non si combatte eliminando il lavoro, ma garantendone le tutele», affermano i giovani attivisti.

«Abbiamo iniziato a pensare alla Casa del Rider durante lo scorso anno. Spesso ci capitava di ordinare un pasto al volo tra eventi e impegni di comunità. Tutti i rider con cui abbiamo parlato ci hanno espresso le loro difficoltà e portato all’evidenza la necessità di maggiori tutele. Noi le abbiamo raccolte e abbiamo iniziato un dibattito insieme alla cittadinanza costruendo un momento di confronto al teatro Alcione, a cui hanno partecipato più di quattrocento persone», dichiara Sofia Modenese, portavoce di Yanez.

Secondo Yanez il lavoro della specifica categoria dei riders, nonostante sia maggiormente discusso anche a mezzo stampa, non è ancora tutelato e compreso fino in fondo, ed è quindi necessario riuscire a creare sinergie con gli attori del territorio e non solo per chiedere strumenti ulteriori di sicurezza.

«Oggi portiamo avanti queste rivendicazioni insieme alla categoria della Filt Cgil: serve un luogo sicuro, uno spazio pratico e una casa accogliente», conclude Sofia Modenese.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button