Arte & Cultura

Domani, al Centro ambientale archeologico di Legnago, verrà presentato un libro sulla storia dell’irredentista Nazario Sauro

Nelle giornata di domani, al Centro ambientale archeologico, a partire dalle 18 verrà presentato il libro intitolato “Nazario Sauro. Storia di un marinaio”. L’opera, che è stata scritta dall’ammiraglio Romano Sauro, narra la vita del nonno Nazario, irredentista, ed i fatti vissuti dalla sua famiglia, tramandati dal padre Libero.

Il termine irredentismo può essere di difficile comprensione, ma esprime concetti semplici: l’ideale di liberare le terre soggette al dominio straniero. Appassionante la rievocazione delle ingegnose azioni belliche condotte dal protagonista nel corso della Prima guerra mondiale, che non mancava mai di far sentire il suo grande amore per per i cinque figli e la moglie.

Il volume di cui parlerà Romano Sauro – che ha visto la luce anche grazie al contributo di suo figlio Francesco, a cui ha demandato compiti precisi di ricerca ed esposizione emozionale – finanzia una raccolta fondi per il sostegno alle attività di accoglienza del centro “Peter Pan” di Roma, dove trovano alloggio le famiglie di bambini e adolescenti affetti da malattie onco-ematologiche in cura all’ospedale “Bambin Gesù”.

L’incontro, che sarà moderato dal direttore della Fondazione Fioroni Federico Melotto, è promosso dal comitato provinciale dell’Anvgd (Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia). All’evento sarà presente anche il presidente dell’Anvgd di Verona, Marco d’Agostino. L’ingresso è libero.

AL mattino, invece, al Teatro Salus (dalle 9 alle 11) Romano Sauro ripercorrerà – a beneficio degli studenti di quinta superiore – la storia del nonno con particolare riferimento ai territori istriani e all’Alto Adriatico, che lo condussero all’estremo sacrificio in difesa del progetto di unità nazionale dell’Italia. Il racconto sarà accompagnato dalla proiezione di immagini esplicative dei temi trattati.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button