Sport

Vigasio, il tonfo in terra vicentina complica la corsa alla Serie D

Nella quinta giornata del girone A del nuovo campionato di Eccellenza, il Vigasio allenato da mister Facci incassa una pesante sconfitta in terra vicentina, ad opera del Camisano. Il 3-0 finale non fa sconti ai “Guerrieri del Tartaro”, e rende più complicata la loro rincorsa alla vetta della classifica, che vale la promozione in Serie D.

Il Vigasio è stato costretto a giocare in inferiorità numerica per quasi un’ora, in seguito all’espulsione (alquanto contestata dalla formazione veronese) di Rossignoli al 37’ del primo tempo per doppia ammonizione.

Dopo 3’ di gioco i vicentini hanno la prima occasione della gara con Pavanello che, servito da Sciancalepore, viene murato da Dal Compare. Al 10’ il primo tentativo dell’incontro per il Vigasio con Speri: il portiere locale Dengo blocca la sfera a terra. Al 15’ Anostini dribbla tre giocatori del Vigasio e cerca la conclusione in porta che viene respinta da Dal Compare. Al 28’, sugli sviluppi di un corner, l’estremo difensore vicentino non trattiene la sfera, ma Gritti non ne approfitta. Poco dopo, il portiere del Camisano blocca un tiro di Lavagnoli. La gara si sblocca al 35’, quando Rizzi su punizione infila il pallone all’incrocio da circa 25 metri e porta così in vantaggio il Camisano. Due minuti più tardi Rossignoli, già ammonito, cade in area e sostiene di essere stato atterrato da Pavanello, ma il direttore di gara non è di questo avviso ed estrae quindi il secondo cartellino giallo nei confronti del numero 7 vigasiano. Al 43’, approfittando della superiorità numerica, il Camisano raddoppia con Volpato. Al 45’ Antenucci manda il pallone in rete ma l’arbitro ferma il gioco per un fallo. Il primo tempo si conclude con il Camisano in vantaggio per 2-0 sul Vigasio.

Nella ripresa al 7’ il Camisano realizza la terza rete che, di fatto, chiude la contesa: Anostini di tacco serve Sciancalepore, che con un cross basso trova Pavanello, il quale con una precisa conclusione di piatto destro batte l’estremo difensore del Vigasio Maragna. Al 20’, sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Rizzi impegna Maragna con un destro dalla distanza. Al 22’ il portiere del Vigasio è ancora una volta strepitoso con due grandi interventi, il primo su Rizzi e il secondo sul neo-entrato Matterazzo. È questa l’ultima vera occasione della partita, che si conclude tra le polemiche sul 3-0 a favore del Camisano.

In vetta alla classifica torna nuovamente il Valgatara con 9 punti, dopo essere stato capolista in solitaria già al termine della prima giornata. Nel prossimo turno, in programma per domenica 23 maggio, il Vigasio, che rimane inchiodato a quota 6 punti in graduatoria, affronterà all’”Umberto Capone” il Montecchio Maggiore, secondo a quota 8 e reduce dalla sconfitta interna per 3-1 contro il Villafranca.

Related Articles

Lascia un commento

Check Also
Close
Back to top button