Arte & Cultura

Cerea, si è concluso il “Settembre dantesco”

Un “viaggio” lungo sei giorni, che ha permesso di celebrare in modo approfondito e, per certi versi, non convenzionale – nell’anno in cui ricorre il settecentesimo anniversario della sua morte – la figura di Dante Alighieri, facendola conoscere un po’ meglio ai cittadini ceretani. Nella giornata di ieri si è conclusa la rassegna dal titolo “Settembre dantesco – La terza runa di Dante” che, come suggerisce il nome, ha permesso di approfondire la vita e la produzione artistica del padre della lingua italiana.

Gli eventi dedicati al “Sommo Poeta” in totale erano sei: i primi tre si sono svolti da venerdì 3 a domenica 5 settembre (ad inaugurare il “Settembre Dantesco” è stata l’apertura della mostra dell’artista riminese Davide Frisoni “Come Dante”, curata da Roberta Tosi), mentre i restanti hanno avuto luogo da venerdì 10 a domenica 12 settembre. La seconda parte della manifestazione si è aperta (nella serata di venerdì) con lo spettacolo teatrale “Io, Dante e la vacca”, durante il corso del quale Alberto Rizzi, nei panni di Doro, ha esplorato, scavato e recitato il testo dantesco. Sabato, invece, nel parco “Le Vallette” è stata la volta di “Dante e la natura – Passeggiata dantesca”, cha visto protagonisti attivi i ragazzi del laboratorio di poesia del liceo “G. Cotta” di Legnago, in collaborazione con il gruppo “Lettori Abc” e con il Consorzio Pro loco del Basso veronese. ieri, infine, il “Settembre dantesco” si è “congedato” dalla città di Cerea con la chiusura della mostra “Come Dante”.

«Ormai ci siamo», aveva dichiarato l’1 settembre Roberta Tosi, «3-4-5 settembre. Inizia un bellissimo cammino dantesco a Cerea tra pittura, poesia, musica e tipi danteschi, a inseguire “quello infinito e ineffabil bene…”. Ci vediamo lì. Tutto questo grazie al Comune di Cerea, al vicesindaco Lara Fadini e soprattutto al delegato alla Cultura del Comune, Martina Farronato».

Il bilancio, al termine del “Settembre dantesco”, è estremamente positivo, dal momento che quella voluta dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Franzoni si è rivelata un proposta culturale di alto spessore, oltre che variegata, incontrando il plauso di coloro che hanno presenziato agli appuntamenti.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button