Arte & Cultura

Premio di poesia dialettale “Angiolo Poli”, pubblicato il regolamento della 30esima edizione

La Pro loco di Villa Bartolomea, negli scorsi giorni, ha pubblicato il bando relativo al Premio di poesia dialettale “Angiolo Poli”, giunto quest’anno alla 30esima edizione.

Il regolamento specifica che il concorso è a carattere regionale e possono parteciparvi tutti i poeti che scrivono in lingua veneta (ad eccezione dei vincitori delle edizioni del 2020 e del 2021); sarà consentito inviare una o due poesie, libere nel tema e nello stile (per quanto riguarda la lunghezza, non si dovranno superare i quaranta versi per ciascuna composizione).

I componimenti poetici dovranno essere indirizzati alla segreteria del Concorso di poesia dialettale “Angiolo Poli”, via Emilio Graziani, 14 – 37049 Villa Bartolomea (Vr), entro – e non oltre – le 12 di sabato 15 ottobre (farà testo il timbro postale di partenza).

Su valutazione insindacabile della giuria saranno assegnati i seguenti riconoscimenti: il premio intitolato al poeta Angiolo Poli, consistente in una pergamena e un assegno da 250 euro, il premio intitolato al poeta Lino Zefferino Ramarro, consistente in una pergamena e un assegno da 150 euro e il premio, intitolato al giornalista Arnaldo Fraccaroli, consistente in una pergamena e un assegno da 100 euro.

La cerimonia di premiazione si terra a Villa Bartolomea nel pomeriggio di domenica 20 novembre, alle 16, all’interno del Teatro Sociale; i nomi dei tre vincitori saranno pubblicati la settimana prima dell’evento sulla pagina Facebook ufficiale della Pro loco di Villa Bartolomea.

Gli autori scelti dalla giuria saranno avvertiti dalla segreteria del concorso e dovranno essere presenti alla cerimonia di premiazione; in caso di eccezionali e valide ragioni, l’organizzazione può concedere una deroga, a condizione che il ritiro del premio sia effettuato da un familiare o da un parente delegato (i premi non nitrati non saranno attribuiti).

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button