Sport

Legnago Salus, con l’Arezzo è un “match point”

Domenica 18 aprile alle 15, allo stadio “Mario Sandrini”, il Legnago Salus guidato da mister Giovanni Colella sarà impegnato contro l’Arezzo, in uno snodo fondamentale per la permanenza nella terza serie del calcio italiano. I toscani occupano il penultimo posto in classifica a quota 27 punti, frutto di 5 vittorie, 12 pareggi e ben 18 sconfitte negli incontri fin qui disputati. Biancazzurri e amaranto sono entrambe reduci da due importanti vittorie: il Legnago ha ottenuto il suo secondo successo esterno stagionale contro il Mantova allo stadio “Martelli” (2-0 il risultato finale), mentre i toscani hanno sconfitto sul proprio terreno di gioco i marchigiani della Vis Pesaro per 4-2.

Guidati da Roberto Stellone, subentrato ad Andrea Camplone il 18 gennaio 2021, in seguito alla sconfitta interna contro il Cesena per 2-0, nello scorso campionato i toscani hanno concluso ll 9° posto nel girone A della Serie C, rinunciando poi a disputare i play-off. In Coppa Italia TIM, l’Arezzo è stato eliminato al secondo turno, mentre nella Coppa Italia di Serie C ha raggiunto i sedicesimi di finale.

Con 7 reti realizzate fino a questo momento l’attaccante Aniello Cutolo (classe 1983) è in vetta alla classifica marcatori della compagine toscana. Il giocatore è andato a segno nelle partite contro FeralpiSalò, Matelica, Fano (sia all’andata sia al ritorno) Imolese e Vis Pesaro, oltre ad aver realizzato il rigore dell’1-1 nella partita d’andata disputata il 23 dicembre 2020 nella città toscana, contro i biancazzurri. Nella rosa dell’Arezzo figura anche l’attaccante Alessio Cerci (classe 1987), ex Atalanta, Torino, Milan, Genoa, Atletico Madrid e Verona, che con gli amaranto ha finora totalizzato 15 presenze in questa stagione.

Una curiosità: l’Arezzo è stata la prima società calcistica italiana con una quota azionaria intestata a un comitato creato dai propri tifosi, denominato “Orgoglio Amaranto”, che dal 2010 ne possiede una partecipazione pari all’1%.

Il Legnago arriva alla partita contro l’Arezzo dopo la vittoria per 2-0 ottenuta in trasferta contro il Mantova allo stadio “Martelli”, grazie alle reti realizzate da Ricciardi e Grandolfo. In classifica la squadra biancazzurra ha mantenuto il quintultimo posto e si è portata a 34 punti, mentre l’Arezzo è penultimo a quota 27. Se nelle prossime due partite il Legnago, impegnato rispettivamente contro Arezzo e Modena, riuscirà a conquistare almeno quattro punti, la squadra di mister Colella potrebbe essere padrona del proprio destino nell’ultima partita casalinga della stagione, in programma il 2 maggio alle 15 contro la Fermana allo stadio “Sandrini”.

L’incontro tra Legnago e Arezzo sarà diretto dal Sig. Mario Cascone della sezione di Nocera Inferiore (Salerno), che sarà coadiuvato dagli assistenti Claudio Gualtieri (sez. di Asti) e Mattia Massimino (sez. di Cuneo). Quarto ufficiale sarà il Sig. Mario Davide Arace della sezione di Lugo di Romagna (Ravenna).

Nella foto: il Legnago in azione di gioco nella partita d’andata ad Arezzo

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button