Sport

Calcio, il Legnago Salus a Salò per cercare la terza vittoria di fila

Va a caccia del terzo successo consecutivo, il Legnago Salus di mister Giovanni Colella, che domenica pomeriggio alle 17.30 scenderà in campo sul terreno della FeralpiSalò.

Contro la compagine gardesana, che anche quest’anno ha allestito una formazione di tutto rispetto e si è affidata a un tecnico “di nome” come l’ex Südtirol Stefano Vecchi, i biancazzurri si presenteranno con l’umore decisamente buono, dopo la bella vittoria di una settimana fa contro la Pergolettese.

La prima, tra le mura amiche, e che è arrivata dopo che capitan Bondioli e compagni avevano finalmente rotto il ghiaccio a Gorgonzola (Mi), conquistando la posta piena contro la Giana Erminio per la prima volta in stagione.

Grande protagonista di questi sei punti è stato il centravanti croato Nikola Buric, autore del gol partita in Lombardia e di una decisiva doppietta con la Pergolettese. Uno stato di forma e di feeling con la porta avversaria che non dovrebbe lasciare spazio a ipotesi alternative rispetto al ruolo di “pivot” al centro dell’attacco, nonostante questo significhi lasciare fuori un “totem” come Juanito Gomez, finora ancora a secco di marcature.

Meno scontata la composizione del resto della prima linea, con Colella che tende ad alternare con una certa costanza i due trequartisti esterni. Il problema, se così lo si può definire, è che finora i due più in forma sono parsi i due che si contendono il posto sulla zona sinistra del campo, Gianluca Contini e Dejan Lazarevic.

Lo sloveno, in particolare, ha incendiato la fascia a Gorgonzola, e siglato il terzo gol contro la Pergolettese dopo un coast-to-coast di 60 metri.

Difficile, tuttavia, che l’allenatore li schieri entrambi, e allora stavolta potrebbe toccare all’ex Chievo partire titolare, dopo che domenica ha fornito il suo contributo da subentrato.

Sull’altro fronte ballottaggio tra Ciccone e Sgarbi, ma attenzione anche all’ipotesi di utilizzo di un centrocampista offensivo, in luogo di un attaccante puro, e quindi possibili sia l’opzione Giacobbe, sia quella Laurenti.

Entrambi quest’ultimi, peraltro, potrebbero trovare spazio in mediano di fianco ad Antonelli, stante la squalifica di Yabre, dato che la copia naturale del mediano con origini della Burkina Faso, ossia Salvi, non mette minuti nelle gambe già da qualche partita. Più difficile un impiego del giovane Olivieri, anche se Colella ha dimostrato di non aver problemi a lanciare i giovani.

Sugli esterni, praticamente intoccabile Ricciardi a destra, potrebbe toccare a Rossi la maglia da titolare sulla corsia mancina.

In difesa, infine, non dovrebbero esserci cambiamenti rispetto al trittico Bondioli-Milani-Ambrosini, davanti a Enzo.

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button