il Pagellone

Legnago, “il Pagellone” del Consiglio comunale del 22-24 novembre 2021

Il tema dei destini della discarica è stato quello di maggior rilevanza in questa due giorni di Consiglio comunale e, di conseguenza, anche quello che ha dato modo ai protagonisti della politica legnaghese di “giocarsela”…

Angelo Guarino – 7+: Ne avevamo fatto praticamente una battaglia di questa rubrica, sul bisogno di rivedere il consigliere in aula, consci delle sue potenzialità, azzoppate dal collegamento internauta. Non avevamo torto; si inerpica sulla questione della discarica come uno scalatore verso “cima Coppi”, non avendo paura di rischiare (anche qualche denuncia, in caso). Bentornato!
ARREMBANTE

Loris Bisighin – 7: Rischiamo di risultare ripetitivi, ma non è colpa di chi scrive se il “Grande Puffo” della maggioranza, proprio come il personaggio dei cartoni animati cui deve il soprannome, sa sempre intervenire nel modo e coi tempi giusti.
CHIRURGICO

Simone Tebon – 6,5: Anche lui piuttosto pimpante, prende un voto più basso del collega Guarino perché, spesso, rischia di rovinare tutto con determinati atteggiamenti. Si ravveda!
FRIZZANTE

Nicola NEGRI – 5/6: Un po’ troppo aggressivo coi colleghi dell’opposizione. Non ce n’è bisogno. Anzi, per una volta che ci danno un po’ dentro…
IMBRONCIATO

Renato DEFENDINI – 5,5: Ultimamente aveva saputo essere più concreto ed efficace, stavolta fa un mezzo passetto indietro.
RETROMARCIANTE

Silvia BARALDI – 5: Dov’è finita la tigre scorpionata di qualche tempo fa? Trasmette quasi l’idea di pensare che “tanto ci pensa Porfido”, invece dovrebbe ritagliarsi un ruolo da co-leader del gruppo futurista, se non addirittura di tutto il centrosinistra.
SVOGLIATA

Related Articles

Lascia un commento

Back to top button